Il genere Ficus comprende oltre 800 specie di piante originarie delle zone tropicali e subtropicali.

  • benché offrano un’ampia scelta tra alberi, arbusti e rampicanti, adatti alle situazioni ambientali più diverse, le caratteristiche comuni a questo genere sono costituite dalle foglie, che sono semplici, con margine lineare e a volte lobato.
  • tra le specie più comuni ricordiamo, Ficus Elastica, Ficus Lirata e Ficus Bejamina.

ESPOSIZIONE E CURA

Prediligono ambienti molto luminosi ma non gradiscono la luce diretta del sole; solo il Ficus lyrata richiede una minore intensità luminosa; amano temperature calde, anche fino a 30°C; solo il Ficus elastica non gradisce temperature superiori ai 24°C; se possibile in estate è consigliato trasferire la pianta all’ aperto, in un luogo riparato dalle correnti d’aria ed ombreggiato.

INNAFFIATURE

Nel periodo estivo circa due volte alla settimana, mentre in quello autunno-invernale è sufficiente annaffiare ogni 10-15 giorni; sono piante che temono il secco, per cui sarà opportuno nebulizzare le foglie ogni 20-25 gg circa con acqua leggermente tiepida e possibilmente non calcarea; non usare mai acqua troppo fredda ed evitare che ristagni nel sottovaso.

CONCIMAZIONE

Utilizzare un concime liquido, opportunamente diluito all’acqua d’irrigazione; ogni 15 giorni in primavera-estate ed una volta ogni 2 mesi in autunno-inverno.